Wednesday, 24 February 2010

La sindrome di Stendhal


Si dice che colpisca i viaggiatori incauti che, visitando luoghi ricchi di capolavori dell'arte, cadono in preda ad una sorta di delirio con vertigini e spaesamento.

Il nome lo deve allo scrittore francese che, come molti, reputa l'Italia il luogo principe in cui si può essere colti da questo "raptus": i monumenti, i quadri, le bellissime chiese. Tutto in un paese relativamente piccolo.
Sembra tuttavia che gli italiani ne siano immuni.

Ma cosa succede quando si manca dall'Italia per un lungo periodo?
E cosa succede se chi torna viene sommerso dal malcostume, dalla corruzione, la strafottenza, il lerciume, la cafonaggine?

A me sta venendo la sindrome di Stendhal al rovescio.



PS: volevo mettere un link a una notizia che facesse capire a cosa mi riferisco. Mi accorgo che basta andare sulla homepage di un qualsiasi quotidiano.
Post a Comment