Thursday, 31 January 2008

FORZA FLANDRIA!

Quando l'ho letto sul "metro" locale non volevo crederci.

Vlaams Belang, movimento dell'estrema destra secessionista delle Fiandre ha deciso per un significativo upgrade e, forse per evitare accostamenti con alcuni ridicoli partitucoli nazionalisti come quello di Haider o la Lega di Bossi, ha creato il movimento "Forza Flandria".

Avete capito bene! E non è una coincidenza, si ispirano proprio a quel partito lì.
Aldilà della demezialità di chiamare un movimento nazionalista con un nome in un altra lingua (per di più sbagliando perchè dvrebbe chiamarsi allora "Forza Fiandre"), mi preoccupo per quello che una decisione del genere può significare.

Nella migliore delle ipotesi, i dirigenti di questo partito devono riuscire a salvarsi da processi in corso o da possibili incriminazioni (dovrò verificare), ma ciò che mi preoccuperebbe sarebbe se la decisione sia stata presa nel tentativo di copiare in buona fede un modello di partito che ha già fatto ampi danni nel suo paese d'origine.

Dal mio arrivo in Belgio ho assistito ad uno scandalo riguardante uno dei membri della famiglia reale, a elezioni che hanno portato a una crisi di governabilità, adesso Forza Flandria... sarò mica io a protare sfiga?


"Tante Cose"


Machiavello-D'Alema non smentisce la sua fama di elusore di domande "scomode" e il TG1 non smentisce quella di predellino per i politici.

Ospite all'edizione serale del TG, alla domanda "Cosa vi siete detti lei e Marini a colazione" (domanda ficcante!) Baffino risponde sorridendo "Tante cose..." e lascia cadere...

Dobbiamo considerarlo un miglioramento rispetto ala "Lei non si preoccupi" elargito a Floris?

DER HIMMEL UBER BERGUM

"Al nord certe cose no succedono" commentano Feltri, Maroni e Mentana soddisfatti in una recente puntata di "Matrix"
In pratica se il sud è sepolto nella merda (portata giù anche dal nord) è colpa dello stesso sud.

Il nord industrioso,il nord che lavora, che si da da fare, che paga le tasse.

Dall'Eco di Bergamo: arrestato "l'amministratore delegato Colombini [di Calcestruzzi SpA, prima industria italiana nel settore con sede A Bergamo, NdR] del quale non si conosce ancora la versione difensiva. E' accusato di truffa, inadempimento di contratti di pubbliche forniture e intestazione fittizia di beni, con l'aggravante di avere agevolato l'attività di Cosa nostra.
Post a Comment