Sunday, 24 September 2006

Sono in Ritardo!



Come diceva il bianconiglio e come sperate sempre che NON dica la vostra ragazza...
Se non temessi di essere scambiato per un emulatore del pilota Valentino Rossi(TM) negli spot per Fastweb(TM) comincerei con un elenco dei miei storici ritardi, a scuola, alle riunioni in oratorio (sì, oratorio, e mi davo pure da fare!).

E ora mi pare di essere in ritardo con la vita stessa.

26 anni (quasi, tra un mese) e non ho un lavoro fisso, non ho praticamente risparmi, se non quelli che sto mettendo nella mia decisione di lasciare nuovamente l'Italia per il Belgio e ancora non sono riuscito a fare passi significativi per arrivare dove volevo.

Se poi penso che Orson Welles alla mia età stava girando "Quarto Potere".... aaaaargh!


Ma non vorrei demprimermi/vi.

E che tutto questo ha il sapore dell'occasione persa, dell tempo sprecato etc.
E torno sempre lì.

È come se non stessi assolutamente facendo nulla della mia vita. Come se continuassi a sprecare le cartucce mirando a caso.

Ieri sera avrei voluto vederli tutti, i miei amici, ma mi sono svegliato tardi nell'avvisarli.
Risultato? Non sono riuscito a vedere nessuno, l'unico che usciva, Alessandro, uno dei tanti, quello dei fumetti porno, è uscito tardi ed io mi ero portato sul luogo dell'appuntaento con un tale anticipo da perdere la voglia di aspettare dopo i primi 40 minuti.

Ma non posso lamentarmi con nessun'altri che me.

Ora sto cercando, in ritardo, di recuperare. Cercando di raggiungere tutti con un'ultima e-mail o con una telefonata.

Anybody?
Post a Comment